ABSTRACT

Libro degli ATTI su Dermeneutica.org (la rivista ufficiale dell'ADMG)
>>> Indice autori >>>
Panniculite lupica: conflitto clinico-istologico
A. Fabiano, S. Borsari, M. Coppini, A. Giannetti
Clinica Dermatologica, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia

La panniculite lupica si caratterizza per la presenza di formazioni nodulari sottocutanee, circoscritte, di consistenza duro-elastica, con tendenza alla cronicizzazione e alla risoluzione con cicatrici depresse. I noduli possono localizzarsi al volto, al cuoio capelluto, ai glutei, agli arti superiori ed inferiori.
Viene discusso il caso di un paziente di anni 46, giunto alla nostra osservazione lamentando la comparsa, da circa 3 anni, di un’ampia placca infiltrata a superficie eritemato-crostosa con aspetto cribriforme, alternante fasi di essudazione siero-purulenta, localizzata al polpaccio sinistro.
Oltre a numerosi accertamenti sierologici e strumentali, sulle lesioni venivano praticate diverse biopsie cutanee con esito istologico non dirimente. Dopo aver sottoposto il caso all’attenzione di esperti dermatopatologi, veniva presa in considerazione la diagnosi istologica di panniculite lupica, pur non essendo il quadro clinico perfettamente riconducibile a tale patologia. Generalmente nella panniculite lupica si osservano altre manifestazioni cutanee di lupus eritematoso, spesso localizzate sulla superficie cutanea sovrastante i noduli, mai riscontrate nel nostro paziente durante la degenza e durante i follow-up successivi.
Fabiano A., Borsari S. et al.