Associazione Dermatologi della Magna Grecia

Home

Oggetto: Assemblea Ordinaria.

Egregio socio,
viene indetta assemblea presso: sala Caloprese - presso T-Hotel - Feroleto Antico (CZ) - venerdì 11 ottobre 2013:
I^ CONVOCAZIONE ORE 13:00
II^ CONVACAZIONE ORE 14:00
per discutere sul seguente

ORDINE DEL GIORNO

  1. Comunicazione del Presidente
  2. Lettura relazione dei Revisori dei conti
  3. Approvazione Bilancio consuntivo anno 2011
  4. Approvazione Bilancio preventivo anno 2012
  5. Ammissione nuovi soci
  6. Varie ed eventuali

14° Congresso Nazionale
ADMG - ADI:
Uniti per la Pelle...

26, 27, 28, 29 giugno 2013
Siracusa

Vai al sito

Arrivano le sanzioni per chi non fa gli ECM


La nuova normativa ECM, pur dichiarando l’obbligo della formazione continua per i medici e per tutti gli operatori delle professioni sanitarie non mediche, fino ad oggi non aveva comminato sanzioni per coloro che non lo assolvevano o che lo assolvevano in maniera insufficiente.

Nella recente manovra del governo Monti (e nel precedente DPR n.138 del 13 agosto 2011, art. 3) le sanzioni sono invece previste: difatti, entro il 13 agosto 2012 tutti gli ordini professionali interessati, e quindi gli ordini dei medici chirurghi e quelli delle professioni sanitarie non mediche, dovranno stabilire le sanzioni da applicare a chi non acquisisce in un anno i 50 crediti ECM necessari per soddisfare l’obbligo formativo. E’ noto che, a partire dal 1° gennaio 2010, data di entrata in vigore delle nuove regole ECM, i Provider, alla fine di ogni evento formativo, trasmettono al Co.Ge.APS l’elenco dei professionisti che hanno ricevuto i crediti, e il Co.Ge.APS, che gestisce l’anagrafe dei crediti, trasmette poi i nominativi ai rispettivi ordini professionali per la creazione dei relativi dossier. In tal modo gli Ordini dispongono dello strumento per infliggere le sanzioni ai disobbedienti. I Provider trasmettono anche i nominativi dei medici, la cui partecipazione all’evento è stata sponsorizzata, con l’identificativo dello sponsor; questo perché un medico può acquisire crediti formativi ECM da sponsorizzato solo per un terzo del cumulo triennale necessario, che ammonta a 150 crediti; gli Ordini Professionali tenuti a vigilare riterranno validi pertanto solo 50 crediti su 150 ottenuti tramite sponsorizzazione, annullando l’eccedenza. Naturalmente per i restanti 100 crediti il professionista dovrà pagarsi la formazione di tasca propria.

Leggi tutto

Struttura A.D.M.G.

Statuto

ARTICOLO 1: Denominazione, Sede e Durata
  1. E' costituita una Associazione Medico-scientifica denominata "Associazione Dermatologi della Magna Grecia", con sigla "A.D.M.G.". Tale denominazione non risponde a un concetto geografico, ma riflette, invece, la comune ispirazione dei Soci alle dottrine medico-filosofiche di Ippocrate e della Magna Grecia, gloria della nostra civiltà antica.
  2. La sede legale dell'Associazione è stabilita presso il domicilio del Segretario Tesoriere; tuttavia uffici, dipendenze e sedi operative possono essere costituite ovunque, in Italia e all'estero, a giudizio insindacabile del Consiglio Direttivo;
  3. La durata dell'Associazione è indeterminata.
ARTICOLO 2: Finalità sociali e istituzionali
  1. Scopo dell'Associazione è quello di promuovere lo studio e il progresso della Dermatologia e delle Malattie a Trasmissione Sessuale mediante:
    1. attività di aggiornamento professionale e di formazione permanente nei confronti degli associati con programmi annuali di attività formativa ECM;
    2. organizzazione di un Congresso annuale dell'Associazione quale momento di incontro tra gli associati per un approfondimento scientifico della disciplina e per una crescita sociale, umana e culturale;
    3. organizzazione di altri congressi e simposi nazionali ed internazionali;
    4. organizzazione di corsi di aggiornamento, addestramento e perfezionamento, master, gruppi di studio e di ricerca in Dermatologia attraverso il coinvolgimento di Università, Aziende Ospedaliere, Istituti di ricerca, Stabilimenti Termali, Industrie ed altri soggetti ritenuti utili per il raggiungimento degli scopi sociali;
    5. attivazione di campagne di informazione ed educazione sanitaria in Dermatologia presso comunità e settori specifici della popolazione (scuola, club, ecc..);
    6. divulgazione di notizie attinenti la Dermatologia e consigli utili attraverso i mass media e con vari supporti;
    7. pubblicazioni scientifiche inerenti la Dermatologia su qualificate riviste di settore;
    8. attività editoriale con la pubblicazione della rivista 'Dermeneutica', organo ufficiale dell'Associazione; la rivista è regolarmente inviata a tutti gli Associati ed inoltre ai Soci di altre Società Scientifiche Dermatologiche, alle Cliniche Dermatologiche delle Università, alle Unità Operative di Dermatologia di tutti gli Ospedali Italiani, ad Istituti di Ricerca, ecc..;
    9. collaborazione con il Ministero della Salute, l'Agenzia Italiana del Farmaco, le Regioni, l'Agenzia per i Servizi Regionali, le Aziende Sanitarie, altri organismi e istituzioni sanitarie pubbliche, la Federazione delle Società Mediche (FISM), ed altre Società o organismi scientifici;
    10. elaborazione di linee guida in collaborazione con l'Agenzia per i Servizi Sanitari Regionali (A.S.S.R.) e la F.I.S.M.;
    11. promozione di trial di studio e di ricerche scientifiche finalizzate e rapporti di collaborazione con altre Società e organismi scientifici;
    12. promozione di ogni attività finalizzata ad adeguare le conoscenze professionali ed a migliorare le competenze e le abilità cliniche, tecniche e manageriali e i comportamenti degli associati stessi al progresso scientifico e tecnologico, con l'obiettivo di garantire efficacia, appropriatezza, sicurezza ed efficienza alle prestazioni sanitarie erogate;
    13. verifica con idonei sistemi del tipo e della qualità delle attività
  2. l'Associazione non ha scopo di lucro e non persegue finalità sindacali.
  3. l'Associazione non esercita e non partecipa ad attività imprenditoriali, salvo quelle necessarie per le attività di formazione continua.
  4. è previsto il finanziamento delle attività sociali solo attraverso i contributi degli associati e/o di enti pubblici nonché di soggetti privati, con esclusione di finanziamenti che configurino conflitto di interesse con il S.S.N., anche se forniti attraverso soggetti collegati.
  5. per lo svolgimento delle attività ECM è previsto l'autofinanziamento e i contributi degli associati e/o enti pubblici e privati, ivi compresi contributi delle industrie farmaceutiche e di dispositivi medici, nel rispetto dei criteri e dei limiti stabiliti dalla Commissione Nazionale per la Formazione Continua.
  6. ai fini dell'organizzazione dell'attività congressuale, editoriale, di ricerca e di formazione l'A.D.M.G. si può avvalere di apposite società o agenzie di comprovata serietà e fiducia;
  7. al fine di svolgere più correttamente e più compiutamente le proprie funzioni, in relazione soprattutto al perseguimento delle finalità sociali e istituzionali, e per meglio rappresentare la comunità scientifica dermatologica in campo nazionale ed internazionale, l'Associazione può associarsi a sua volta ad altre Associazioni della medesima disciplina e con analoghe finalità; allo stesso modo l'ADMG può accogliere la richiesta di associazione da parte di altre Società.
ARTICOLO 3: I Soci
  1. L'Associazione comprende Soci ordinari, Soci onorari e Soci sostenitori;
  2. possono far parte dell'Associazione, come Soci ordinari e senza limitazioni, tutti gli Specialisti e gli Specializzandi in Dermatologia e Venereologia e i docenti di materie dermatologiche e discipline affini che operano nelle varie strutture e settori di attività del Servizio Sanitario Nazionale o in regime libero professionale;
  3. i Soci ordinari sono tenuti al pagamento di una quota associativa annuale la cui entità è stabilita di volta in volta dal Consiglio Direttivo; la quota associativa non è cedibile, né ripetibile;
  4. le domande di associazione come Soci ordinari debbono essere sottoscritte da almeno un Socio, indirizzate al Presidente ed inviate al Segretario Tesoriere unitamente alla ricevuta del pagamento della quota sociale; nelle domande, redatte su apposito form, deve essere specificato il titolo di studio, la qualifica, il ruolo, l'incarico ed il settore di attività professionale svolta;
  5. il Socio ordinario decade dalla qualifica per:
    1. dimissioni volontarie da inoltrare per iscritto al Presidente;
    2. mancato versamento della quota sociale;
    3. gravi motivi deontologici, previa contestazione degli stessi all'interessato;
    4. decesso.
    La decadenza è pronunciata dal Consiglio Direttivo;
  6. possono essere nominati Soci onorari professionisti di chiara fama in campo dermatologico che si siano distinti per speciali benemerenze nei confronti dell'Associazione; i Soci onorari possono partecipare alle riunioni scientifiche dell'Associazione ed anche alle Assemblee, ma non hanno diritto al voto;
  7. possono essere nominati Soci sostenitori persone fisiche e giuridiche, enti e fondazioni che eroghino aiuti e sovvenzioni all'Associazione.
ARTICOLO 4: Gli Organi dell'Associazione
  1. Gli organi dell'Associazione sono:
    • L'Assemblea Generale dei Soci
    • Il Consiglio Direttivo
    • Il Presidente
    • I Vice Presidenti
    • Il Segretario Tesoriere
    • Il Collegio dei Revisori dei Conti
    • Il Collegio dei Probiviri
    • Il Comitato Scientifico
    • Il Comitato Editoriale
    • Il Responsabile della Formazione
    • I Responsabili delle Sezioni Regionali
    Tutte le cariche sociali hanno durata limitata e non danno diritto a retribuzione. Ai soggetti che ricoprono cariche sociali possono essere rimborsate le spese sostenute nello svolgimento dei loro compiti per conto dell'A.D.M.G..
ARTICOLO 5: L'Assemblea dei Soci
  1. L'Assemblea generale dei Soci è il massimo organo deliberativo dell'A.D.M.G.; essa è formata da tutti i Soci ordinari in regola con il pagamento delle quote sociali; è convocata in sessione ordinaria o in sessione straordinaria;
  2. l'Assemblea ordinaria ` convocata almeno una volta all'anno in occasione del Congresso Nazionale dal Presidente che indica la sede e l'ordine del giorno della riunione;
  3. le Sessioni straordinarie vengono convocate ogni qualvolta il Presidente e il Consiglio Direttivo ne ravvisino la necessità e l'urgenza; vengono inoltre convocate quando ne faccia richiesta motivata con un preciso ordine del giorno almeno il 20% dei Soci ordinari;
  4. l'Assemblea è convocata da parte del Presidente almeno 15 gg. prima della data della riunione a mezzo lettera o a mezzo organi di stampa dell'A.D.M.G. o di settore, oppure attraverso l'annuncio sulla bacheca virtuale del sito internet: http://www.admg.it/;
  5. l'assemblea regolarmente convocata è valida qualunque sia il numero dei presenti;
  6. hanno diritto di voto tutti i Soci presenti in Assemblea ed ognuno di essi può rappresentare per delega altri due Soci;
  7. delle riunioni dell'Assemblea viene redatto processo verbale firmato dal Presidente, dai Vice Presidenti e dal Segretario Tesoriere;
  8. per modificare lo Statuto occorre che in Assemblea siano presenti almeno i due terzi dei Soci aventi diritto al voto;
  9. le delibere dell'Assemblea Generale sono prese a maggioranza dei voti;
  10. compiti dell'Assemblea generale dei Soci sono:
    • leggere ed approvare il verbale della seduta precedente;
    • fissare le direttive generali utili per il raggiungimento degli scopi statutari dell'Associazione;
    • approvare le relazioni annuali e i Bilanci presentati dal Consiglio Direttivo;
    • eleggere il Presidente, il Consiglio Direttivo, i Revisori dei Conti e i Probiviri;
    • deliberare in merito alle proposte di modifica dello Statuto;
    • deliberare in merito alle proposte ed agli argomenti indicati nell'ordine del giorno.
ARTICOLO 6: Il Consiglio Direttivo
  1. L'A.D.M.G. è diretta e amministrata da un Consiglio Direttivo così composto: il Presidente, due Vice Presidenti, un Segretario Tesoriere e nove Consiglieri;
  2. l'Assemblea Generale dei Soci provvede ad eleggere democraticamente con votazione a scrutinio segreto il Presidente, i Consiglieri, i Revisori dei Conti, e i componenti del Collegio dei Probiviri; i due Vice Presidenti e il Segretrario Tesoriere vengono eletti, invece, su proposta del Presidente,tra i Consiglieri eletti all'interno dello stesso Consiglio Direttivo;
  3. le cariche sociali durano quattro anni e sono rinnovabili; esse non danno diritto a retribuzione;
  4. il Consiglio Direttivo viene convocato dal Presidente in sessione ordinaria o in essione straordinaria quando lo stesso lo ritenga necessario o su richiesta di almeno quattro membri, telegraficamente o telefonicamente;
  5. il Consiglio Direttivo si intende legalmente costituito quando siano presenti almeno sette membri;
  6. il Consiglio Direttivo delibera validamente a maggioranza di voti dei presenti; il voto è richiesto per alzata di mano o per appello nominale; in caso di pareggio vale il voto del Presidente;
  7. un Consigliere che non partecipi per tre volte consecutive alle riunioni del Consiglio, in assenza di comprovato impedimento, decade da membro del Consiglio stesso;
  8. nel caso si renda vacante un posto nel Consiglio Direttivo, subentra il Socio che abbia totalizzato tra i non eletti il maggior numero di voti;
  9. alle riunioni del Consiglio Direttivo partecipano, senza diritto di voto, il Responsabile della Formazione e il Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti;
  10. altri componentidel Comitato Scientifico o del Comitato Editoriale possono parteciparecon potere consultivo alle riunioni del Consiglio Direttivo, solo seconvocati;
  11. i compiti delConsiglio Direttivo sono:
    • eleggereall'interno dello stesso, su proposta del Presidente, i Vice Presidentie il Segretario Tesoriere;
    • definire leattività e le linee di sviluppo dell'associazione predisponendo ilprogramma annuale da presentare all'assemblea;
    • definire lastruttura organizzativa dell'A.D.M.G.;
    • occuparsi dellaverifica della qualità delle attività svolte ed individuare sistemi emetodi per la sua implementazione;
    • collaborare conil Presidente nella formulazione dell'ordine del giorno dell'Assembleagenerale;
    • proporre lemodifiche dello Statuto;
    • attuare ledelibere dell'Assemblea Generale;
    • proporrel'ammontare delle quote associative annuali;
    • deliberare inmerito all'accettazione e alla decadenza dei Soci;
    • istituireCommissioni e gruppi di ricerca o di studio, nominandone i componenti,per lo svolgimento delle attività finalizzate al raggiungimento delloscopo sociale;
    • individuare, diconcerto con il Responsabile della Formazione, i bisogni formativi degliAssociati e programmare per le varie categorie interventi formativimirati;
    • scegliere enominare, sentito il Comitato Scientifico, la sede e il Presidente delCongresso Nazionale A.D.M.G..
ARTICOLO 7: Il Presidente
  1. Il Presidente
    • rappresental'A.D.M.G. di fronte ai terzi e in giudizio;
    • vigila affinchèle attività svolte corrispondano alle finalità sociali eistituzionali;
    • provvede allaverifica della qualità delle attività svolte personalmente o nominandodei Responsabili;
    • cura l'immaginedell'Associazione all'esterno di essa, sia per quanto riguarda gliaspetti scientifici, che per quelli deontologici e sociali;
    • mantiene irapporti dell'Associazione con il mondo scientifico nazionale einternazionale e con altre Società con finalità sociali e istituzionalicondivise;
    • convoca epresiede l'Assemblea ordinaria dei Soci;
    • convoca epresiede il Consiglio Direttivo;
    • cural'esecuzione dei deliberati del Consiglio Direttivo;
    • sottoscrivetutti gli atti dell'Associazione;
    • in caso diurgenza, adotta i provvedimenti necessari che comunicherà al ConsiglioDirettivo per la ratifica nella prima seduta utile.
ARTICOLO 8: I Vice Presidenti
  1. I due VicePresidenti affiancano ed aiutano il Presidente nell'espletamento dellesue funzioni;
  2. in caso diimpedimento o di assenza del Presidente ne assume le funzioni il VicePresidente più anziano per età anagrafica; in caso di impedimento o diassenza anche di quest'ultimo, ne assume le funzioni il secondo VicePresidente.
ARTICOLO 9: Il Segretario Tesoriere
  1. Il SegretarioTesoriere
    • tiene custoditoe aggiornato l'Albo dei Soci nel rispetto della privacy;
    • cura la gestionee l'aggiornamento del sito internet dell'Associazione;
    • cura lacorrispondenza, anche on line, con i Soci per le necessarieinformazioni;
    • organizza leriunioni del Consiglio Direttivo e ne dirama gli avvisi;
    • registra lepresenze nelle riunioni;
    • compila ecustodisce i verbali delle Assemblee con le relative delibere;
    • redige i bilancipreventivi e consuntivi annuali e li presenta alla riunione delConsiglio Direttivo che precede l'Assemblea Generale dei Soci;
    • esige le quoteannuali dei Soci Ordinari e gli introiti derivanti all'Associazione inragione della sua attività;
    • provvede allatenuta della contabilità dell'Associazione;
    • mantiene edaggiorna l'inventario del Patrimonio mobiliare e immobiliaredell'Associazione.
  2. per attività piùcomplesse inerenti le suddette funzioni che richiedono maggioreorganizzazione in termini di risorse umane, competenze qualificate outilizzo di sistemi e/o attrezzature, il Segretario Tesoriere puòavvalersi dell'opera di altri Soci Ordinari o di persone o Societàestranee all'Associazione, con compiti e retribuzioni deliberati dalConsiglio Direttivo.
ARTICOLO 10: Il Collegio dei Revisori dei Conti
  1. Il Collegio deiRevisori dei Conti è costituito da 5 membri eletti dall'AssembleaGenerale; tra di essi viene eletto un Presidente e un Segretario;
  2. i componenti delCollegio dei Revisori dei Conti non possono far parte contemporaneamentedel Consiglio Direttivo;
  3. il Collegio deiRevisori dei Conti controlla la tenuta della contabilità dell'A.D.M.G. edei relativi libri, ed esprime parere sui bilanci;
  4. il Presidentedel Collegio partecipa alle riunioni del Consiglio Direttivo senzadiritto di voto.
ARTICOLO 11: Il Collegio dei Probiviri
  1. Il Collegio dei Probiviri è composto da tre membri, elettidall'Assemblea dei Soci a maggioranza di voti validamente espressi, suproposta del Consiglio Direttivo; tra di essi viene eletto unCoordinatore;
  2. il Collegio dei Probiviri esamina eventuali controversie tra i Soci o tra questi e l'A.D.M.G. e tutte le questioni che, a giudizio del Consiglio Direttivo,richiedano un'indagine riservata;
  3. il parere delCollegio dei Probiviri, pur non vincolante, è obbligatorio in caso diricorso di un Socio contro la delibera di radiazione. Il Collegio dei Probiviri esprime il proprio parere scritto entro trenta giorni dalricevimento della richiesta. Trascorso tale termine, il parere si dà per acquisito.
ARTICOLO 12: Il Comitato Scientifico
  1. Il Comitato Scientifico è un organo consultivo del ConsiglioDirettivo, e concorre alla progettualità e alla pianificazione delleattività promosse dall'A.D.M.G.;
  2. il Comitato Scientifico è presieduto dal Presidente dell'A.D.M.G. e di esso fanno parte di diritto tutti i membri del ConsiglioDirettivo in carica e il Responsabile della Formazione; inoltre, sonochiamati a far parte del Comitato Scientifico, su indicazioni delConsiglio Direttivo, esperti italiani e stranieri di chiara fama nelcampo della Dermatologia;
  3. il Comitato Scientifico verifica la qualità di convegni,seminari, corsi ed altri eventi formativi sviluppati dall'A.D.M.G.valutandone i contenuti scientifici e i requisiti professionali deidocenti;
  4. vigila sulla serietà di trials di studio e attività di ricercapromossi dall'Associazione, soprattutto per quanto riguarda l'assenza dicondizionamenti da parte di aziendefinanziatrici.
ARTICOLO 13: Il Comitato editoriale
  1. Tra i membri del Comitato Scientifico il Consiglio Direttivosceglie i componenti del Comitato Editoriale con il compito di vigilaresulla serietà e sui contenuti della produzione scientifica editoriale edi attendere alla regolare pubblicazione dell'organo ufficiale distampa, la rivista 'Dermeneutica'.
ARTICOLO 14: Il Responsabile della Formazione
  1. Il Responsabiledella Formazione viene scelto dal Consiglio Direttivo tra Soci che sonogià impegnati attivamente ed efficacemente nello svolgimento delleattività sociali dell'A.D.M.G.; deve inoltre possedere documentatecapacità andragogiche e dimostrate capacitàorganizzative;
  2. partecipa alleriunioni del Consiglio Direttivo senza diritto di voto;
  3. fa parte didiritto del Comitato Scientifico e, nel caso l'A.D.M.G. intenda svolgereattività di formazione a distanza, farà parte anche del Comitato Editoriale;
  4. il Responsabiledella Formazione:
    • individua i bisogni formativi degli Associati e progetta il piano annuale diformazione prevedendo percorsi e metodi diversificati a seconda dellediverse tipologie professionali;
    • propone i progetti formativi al Consiglio Direttivo per l'approvazione e relazionacompiutamente sugli eventi già svolti;
    • vigila attentamente sul corretto svolgimento degli eventi formativi, compreso il Congresso Nazionale annuale;
    • verifica l'assenza di conflitti di interesse dei docenti e degli argomenti trattati con eventuali sponsor delle iniziative;
    • è il Referente dell'A.D.M.G. nei confronti del Ministero della Salute;
    • è il Referentedell'A.D.M.G. nelle sue funzioni di Provider ECM sia per quanto riguardaeventi formativi residenziali, sia per la FAD e per altre modalità diformazione eventualmente individuate dal Ministero dellaSalute;
    • coordina leattività di formazione delle Sezioni Regionali.
ARTICOLO 15: I Responsabili delle Sezioni Regionali
  1. I Sociresidenti nelle singole Regioni possono organizzarsi in SezioniRegionali per:
    • promuoverelocalmente riunioni scientifiche finalizzate allaformazione;
    • discutere suproblemi regionali riguardanti la Dermatologia e le Malattie aTrasmissione Sessuale;
    • eleggere unResponsabile con il compito di rappresentare al Consiglio Direttivoproblemi locali di interesse generale; un Responsabile di SezioneRegionale può allo stesso tempo far parte del ConsiglioDirettivo.
ARTICOLO 16: Fondo associativo
  1. Il fondoassociativo è costituito da:
    • quoteassociative stabilite ogni anno dal ConsiglioDirettivo;
    • eventualicontributi volontari, lasciti, donazioni;
    • rendite dipatrimonio.
  2. Tutti i beni e le entrate pervenute all'Associazione non possono essere utilizzati se non per il perseguimento dei fini associativi.
  3. L'eserciziofinanziario si chiude al 31 dicembre di ogni anno. Ultimato l'esercizio,il Tesoriere predispone e comunica all'Assemblea il Bilancio consuntivoe contestualmente indica la previsione di spesa per l'annosuccessivo.
ARTICOLO 17: Scioglimento
  1. In caso discioglimento, i beni dell'Associazione saranno devoluti ad associazionicon fini umanitari non aventi scopi di lucro;
  2. Per la validitàdella deliberazione di scioglimento dell'Associazione è necessario ilvoto favorevole dei due terzi dei Soci iscritti.
NORME TRANSITORIE
  1. Per quanto nonprevisto dal presente Statuto si applicano le norme del codice civile edelle leggi speciali in materia.

Consiglio direttivo

  • Presidente Onorario e Direttore Scientifico:
    • Gino Antonio Vena
  • Presidente:
    • Santo Dattola
  • Vice Presidenti:
    • Gregorio Cervadoro
    • Dario Fai
  • Segretario Tesoriere:
    • Angelo S. Ferrari
  • Consiglieri:
    • Concetto P. Agnusdei
    • Vincenzo Battarra
    • Sergio Centofanti
    • Sandra Curia
    • Luigi Del Brocco
    • Lorenzo Donato
    • Santo Raffaele Mercuri
    • Antonio Puglisi
    • Federico Ricciuti

Collegio dei Revisori dei conti

  • Presidente:
    • Verrina Franco
  • Segretario:
    • Portuese Giovanni
  • Componenti:
    • Postorino Felicia
    • Pronestì Maria Manuela
    • Natali Paolo

Collegio dei Probiviri

  • Calabretta Silvana
  • Carrino Nicola
  • Cusano Franco
  • Favero Gino

Responsabile della Formazione

  • Raffaele Lopreiato

Comitato Editoriale

  • Direttore Scientifico:
    • Gino A. Vena
  • Direttore Responsabile:
    • Enzo Battarra
  • Coordinamento Scientifico Editoriale::
    • Santo Dattola
    • Francesco Lopez
    • Giovanni Fabio Zagni
Board completo della rivista Dermeneutica

Responsabili delle Sezioni Regionali

  • ABRUZZO: LANZARO FLORINDO
  • BASILICATA: PICCIRILLO ANGELO
  • CALABRIA: PRONESTI' MARIA MANUELA
  • CAMPANIA: BATTARRA VINCENZO
  • EMILIA ROMAGNA: SOLANO MARIA SOFIA
  • FRIULI-VENEZIA-GIULIA: MARANO SALVATORE
  • LAZIO: RUGGIERO GIORGIO
  • LIGURIA: ANONIDE ANTONIO
  • LOMBARDIA: MERCURI SANTO
  • MARCHE: VILLA LUCIA
  • MOLISE: AGNUSDEI CONCETTO
  • PIEMONTE: GIANFRANCO STRANI
  • PUGLIA: PUGLIESE ANTONIO
  • SARDEGNA: IBBA CARLO
  • SICILIA: ARENA NICOLA
  • TOSCANA: GIANFALDONI ROBERTO
  • UMBRIA: PORTUESE GIOVANNI
  • VENETO: PIAZZOLLA LUIGI

Responsabili di Settore

  • Coordinatore scientifico: Nicoletta Cassano
  • Rapporti con le istituzioni e società scientifiche nazionali ed internazionali: Antonia Galluccio
  • Laser e nuove tecnologie: Giorgio Ruggiero
  • Dermatologia Allergologica: Caterina Foti
  • Dermatologia Chirurgica: Vincenzo Schirripa
  • Dermatologia oncologica: Ugo Bottoni
  • Dermatologia Pediatrica: Giuseppe Fabrizi
  • Dermatologia Termale: Steven Nisticò
  • Dermatologia vascolare: Andrea Nanni Pieri
  • Dermatologia Ambulatoriale e del territorio: Silvano Salvatori
  • Dermatologia infettiva e parassitaria: Mauro Bellini
  • Dermatologia delle comunità ristrette ed immigrazione: Roberto Gianfaldoni
  • Dermoestetica e cosmetologica: Giuseppe Alessandrini
  • Infezioni sessualmente trasmesse: Luigi Valenzano
  • Videodermatoscopia: Stefano Astorino
  • Nuove Terapie in dermatologia: Giancarlo Valenti
  • Tricologia ed annessi cutanei: D'Ovidio Roberto

Rappresentanti Sister Society

  • Giuseppe Fabrizi (Adriaderm)
  • Giovanni Iozia (ADI)

Provider E.C.M.

Comitato Scientifico

  • Gino Antonio Vena (coordinatore)
  • Santo Dattola
  • Angelo S. Ferrari
  • Raffaele Lopreiato
  • Nicoletta Cassano
  • Maria Manuela Pronestì
  • Giuseppe Fabrizi

Iscrizione Corsi

Catalogo Corsi

Di seguito l'elenco dei Corsi di Formazione organizzati dall'ADMG.
È possibile filtrare i corsi RES o FAD dal pulsante accanto alla parola AGENDA.


- Tieniti aggiornato con il tuo lettore di feed
- Copia l'intero calendario nella tua agenda elettronica (compatibile Ical - ics)

Docenti

Sezione in costruzione

Bacheca

Oggetto: Assemblea Ordinaria.

Egregio socio,
viene indetta assemblea presso: sala Caloprese - presso T-Hotel - Feroleto Antico (CZ) - venerdì 11 ottobre 2013:
I^ CONVOCAZIONE ORE 13:00
II^ CONVACAZIONE ORE 14:00
per discutere sul seguente

ORDINE DEL GIORNO

  1. Comunicazione del Presidente
  2. Lettura relazione dei Revisori dei conti
  3. Approvazione Bilancio consuntivo anno 2011
  4. Approvazione Bilancio preventivo anno 2012
  5. Ammissione nuovi soci
  6. Varie ed eventuali

Sezione Riservata
Sezione in lavorazione

Contatti

Sede:
Via Aldo Moro - 88811 Ciro' Marina (Kr)
Cell. 327.3444731 tel. 0962.36173
P.iva: 91021130793

e-mail:
info@admg.it

Storico Congressi ed Eventi ADMG

II° CONGRESSO NAZIONALE ADMG
"Allergia e cute"
Presidente: Giuseppe Fabrizi
Paradise Beach Resort - Selinunte (TR)

I° CONGRESSO NAZIONALE ADMG
"Dermatologia termale del turismo e dello sport"
Presidenti: Cristofaro Postorino, Santo Dattola
Villa Afrodite - Bovalino (RC)

Chiedi al Dermatologo

Modulo richiesta

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Mittente: *
Mail: *
Recapito telefonico:
Oggetto:
Testo: *